Auto Mild Hybrid: come funziona e perché sceglierla

Il mondo delle auto ibride è un trend in continua crescita. Negli ultimi anni le cause automobilistiche hanno deciso di produrre e mettere sul mercato questi particolari veicoli, complice una sempre maggiore attenzione verso il risparmio dei consumi e il rispetto dell’ambiente circostante.

Le auto ibride rappresentano sicuramente un importante passo avanti verso un mondo sempre più ecologico e sostenibile. Sono vari i modelli tra cui scegliere, a seconda del livello di ibridazione.

Nonostante la loro vendita sia esponenziale, non a tutti è ben chiaro cosa significa avere una macchina ibrida e quali vantaggi ne derivino. In questo articolo analizziamo il funzionamento di un’auto ibrida e il perché sceglierla, con particolare attenzione all’auto Mild Hybrid. Ma andiamo per gradi.

Auto ibride: quali sono

Un veicolo ibrido – si parla più propriamente di veicolo a propulsione ibrida – è un veicolo dotato di un particolare sistema di propulsione a due o più componenti – ad esempio di un motore elettrico con motore termico – che lavorano in sinergia fra di loro. Sono quindi delle vetture dotate di una doppia alimentazione.

Ad oggi esistono tre differenti tipologie di motore ibrido in commercio: Mild hybrid, Full hybrid e Plug-in hybrid.

In estrema sintesi, le auto Mild hybrid usano il motore elettrico soltanto in alcune fasi, come la messa in moto e la marcia a velocità molto bassa. Le Full hybrid sono invece in grado di combinare il motore termico (benzina o diesel) a quello elettrico per aumentare al massimo l’efficienza del veicolo. L’autonomia e le prestazioni sono però limitate dalla potenza della batteria, che si ricarica esclusivamente con il recupero di energia in rilascio. Infine le Plug-in hybrid: funzionano come le Full hybrid, ma hanno la possibilità di viaggiare anche in modalità totalmente elettrica per 50/70 km in base al tipo di modello e alla capacità della batteria che viene utilizzata. Quest’ultima, inoltre, può essere ricaricata anche alla spina.

Vediamo adesso come funziona nello specifico un veicolo Mild hybrid e quali sono i suoi vantaggi.

Mild Hybrid: caratteristiche

La tecnologia Mild hybrid è sempre più diffusa. Questa tecnologia rappresenta il primo step verso l’elettrificazione completa delle auto che, oltre a far risparmiare sul carburante, offrono tanti altri vantaggi anche in termini economici.

Il termine “mild” si può tradurre dall’inglese come mite e leggero. Un auto Mild hybrid significa quindi essere un ibrido leggero, così come a livello tecnico. Su queste auto infatti l’elemento principale è il motore termico (a benzina o a diesel) che ne garantisce trazione e movimento. Ma, dato che stiamo parlando di un ibrido, è presente anche un motore elettrico e un piccolo set di batterie al litio (che si può affiancare alla batteria al piombo, situata sotto al cofano). Il motore termico e quello a zero emissioni lavorano sempre in perfetta sinergia, motivo per cui queste auto sono definite ibride leggere.

Questo propulsore elettrico può funzionare spesso anche come motorino di avviamento e da alternatore, ma ha potenze molto ridotte. Nei Mild hybrid il la spinta elettrica serve soltanto da supporto a al motore termico, capace però di offrire una spinta in più in fase di accelerazione e di ripresa. Il sistema, che può essere a 12V o a 48V, sfrutta la fase di frenata per rigenerare le batterie. Queste auto ibride utilizzano quindi il motore elettrico soltanto in alcune fasi.

Un’auto Mild hybrid non è in grado di percorrere molti chilometri totalmente in modalità elettrica. Il propulsore a zero emissioni però funziona in fase di ripartenza e di veleggio per aiutare il motore tradizionale a consumare meno. Inoltre in queste fasi lo stesso propulsore è in grado di ricaricare completamente la piccola batteria di bordo, in quanto non è possibile connetterla con la rete elettrica.

Le funzioni del motore elettrico

In sostanza, il motore elettrico ha la funzione di alleggerire il carico del propulsore endotermico. Il risultato si può tradurre in un aumento di potenza –  come succede sui modelli con booster di circa 20 kW – o in una riduzione dei consumi a parità di potenza – (il supporto elettrico sulle citycar è da circa 3 kW). La media dei consumi e delle emissioni diminuisce di circa il 15% rispetto allo stesso modello con motorizzazioni non elettriche.

In sintesi il motore elettrico su un sistema Mild hybrid:

  • sostituisce alternatore e motorino di avviamento, permettendo così un sistema Start&Stop senza vibrazioni o scatti;
  • recupera energia in rilascio e in frenata;
  • l’energia va ad alimentare i sistemi di bordo, e viene poi immagazzinata nella batteria agli ioni di litio;
  • l’energia raccolta viene infine utilizzata dal motore elettrico per aiutare il motore termico in caso di necessità, come nelle ripartenze da fermo, durante le riprese, a pieno carico o anche quando il motore è a bassi giri.

Vantaggi veicolo Mild Hybrid

I veicoli Mild hybrid possono incarnare la soluzione migliore per il rapporto costi-efficienza. Non solo. Queste tipologie di vetture offrono tutta una serie di vantaggi che ti porteranno sicuramente a valutare un suo acquisto.

Innanzitutto possedere un’automobile con tecnologia Mild Hybrid è conveniente anche in termini economici. Ecco perché:

  • La ripartenza da fermo e l’accelerazione sono più fluide e lineari grazie al sostegno da parte del motore elettrico;
  • In generale l’esperienza di guida è più gradevole;
  • Minori consumi significa anche minori emissioni. Il motore termico, grazie al supporto della parte elettrica, lavora meno, soprattutto in fase di ripartenza. Questo vuol dire che consuma meno carburante. L’abbattimento dei consumi varia da una casa automobilistica all’altra, ma generalmente si aggira intorno al 20-30%;
  • Riduzione del costo del parcheggio in città, benefici fiscali (riduzione o eliminazione del bollo per 5 anni a seconda delle regioni), accesso gratuito alle ZTL nei grandi centri;
  • Riduzione delle emissioni di CO2. In alcuni casi questo permette di evitare l’Ecotassa introdotta nel 2019 in Italia (1.500 euro per quelle che emettono tra 110 e 120 grammi di CO2 per km fino a 3.000 euro per quelle che emettono oltre 250 grammi di CO2/km).

Nell’ottica di un minor consumo ed un mondo dell’automotive sempre più eco-friendly, i veicoli Mild hybrid sembrano garantire il giusto equilibrio per qualsiasi tipo di esigenza e necessità.

Fonti:

https://www.mocautogroup.com/news/accessori-e-tecnologia/motore-mild-hybrid/

https://www.cheautocompro.it/motori-news/guide-utili/cosa-significa-motore-mild-hybrid

https://auto.everyeye.it/notizie/cosa-significa-mild-hybrid-vediamo-come-funzionano-auto-ibride-tecnologia-516985.html

https://www.automobile.it/magazine/come-funziona/macchine-ibride-come-funzionano-1629

https://techprincess.it/mild-hybrid/

INVIA LA TUA CANDIDATURA

Battery/Hybrid Control Engineer

Ruolo:

 Battery/Hybrid Control Engineer for Ferrari spa

System Platform:

  • HEV
  • PHEV (Plug-in)
  • EV

We are looking for an individual to join our team of dedicated engineers to develop, implement and debug advanced controls and observers for High Voltage Battery and Hybrid Energy Management applications. This person will be highly motivated, able to analyze and create complex models and simplify it in order to design the best controller possible. This person will work collaboratively with many groups of application, simulation, and software engineers. Responsibilities Validate on real measurement of model build from simulation engineers. Design different type of automated controls in order to guarantee the limit operation condition. All this controls are involved in a larger system: the entire vehicle, so all the interaction between components must be take into account.

All the implemented logics must be tested in MIL (Model-In the –Loop) SIL (Software- In the –Loop) by the candidate. Support for the software and application engineers is needed to finish the test in HIL (Hardware- In the – Loop) and directly on the test bench or inside the vehicle.

The candidate should be able to suggest innovative solutions to improve the entire system performance or simplify the current state of art of the different strategy implemented by the Hybrid Control group.

Requirements:

  • > 1+ years of MATLAB/Simulink development.
  • > 1+ years of experience in development of advanced automatic controls. C coding and MISRA knowledge.
  • Preferred Qualifications:
  • MS or PhD in Engineering, automation, electrical, electronic preferred.
  • One-plus (1+) years engineering experience in battery system control/estimation or electric machine controls.
  • Excellent technical skills in engineering, mathematics, and numerical methods.
  • Record of innovation is desirable: invention disclosures, patents, technical publications. Knowledge of the main tool for application and SW testing in automotive (Inca, DSpace).
  • Experience in electrical, thermal measurement including verification of measurement precision/tolerance.

Permanent Contract : full time

System integration per Whirlpool


TOP-ENGINEER è alla ricerca di Laureati in Ingegneria Elettronica, Elettrica, Informatica, Meccatronica e dell’Autoveicolo con almeno un esperienza di almeno 1 anni di lavoro per la sede di Cassinetta(VA)

RESPONSABILITA’:

  • Organizzare e controllare l’attività di ottimizzazione dei componenti elettrici/elettronici;
  • Verificare le anomalie di produzione del componente e verificarne la possibile soluzione con il team ed il proprio responsabile;
  • Collaborare al meglio con il gruppo per risolvere anche le piccole problematiche di produzione;
  • Perseguire gli obiettivi dell’azienda di cost reduction;
  • Raccogliere dal supervisor i dati per le ottimizzazioni del componente e portare avanti le modifiche richieste con l’utilizzo dei reparti di R&D;
  • Collaborare alla stesura delle modifiche, e far realizzare il prototipo per capire se la modifica è migliorativa o no;
  • Presentare un report sulla attività lavorative svolte con frequenza mensile;
  • Trasferire al gruppo di lavoro tutte le informazioni necessarie per completare le attività e comprendere le motivazioni degli errori svolti.


REQUISITI:

  • Esperienza minima di lavoro 1-2 anni;
  • Conoscenza componentistica elettrica/elettronica;
  • Disponibilità al trasferimento nella zona di lavoro;
  • Capacità di imparare velocemente e di mettersi in gioco;
  • Capacità di problem-solving, valutazione dei risultati raggiunti, pianificazione delle attività con largo anticipo e analisi dei dati in autonomia;
  • Spiccata capacità organizzativa;
  • La conoscenza della lingua inglese è obbligatorio;


La posizione è full time.

Il tipo di contratto e di retribuzione saranno proposti in linea alle caratteristiche del candidato.