La categoria degli elettrodomestici sta diventando sempre più intelligente e smart. Dalle innovative lavatrici con sensori Bluetooth – che certo non ci fanno rimpiangere il tempo passato a lavare a mano i vestiti – fino alle scope elettriche. Piccoli e grandi elettrodomestici smart che ci fanno risparmiare tempo, denaro e limitano i consumi.

Gli elettrodomestici prima dell’elettricità

Oggi siamo così abituati ad avere facilmente disponibile l’elettricità, che ci sembra non solo illimitata ma che esista da sempre. In realtà così non è e molti di quegli oggetti che oggi definiamo come elettrodomestici esistono da ben prima di diventare elettrici, solo che prima funzionavano grazie all’energia fisica dell’uomo.

Cuocere il cibo presupponeva l’essere non solo abili nella preparazione, ma anche nella gestione del fuoco. Il combustibile, in genere carbone o carbonella, era sporco e scomodo da gestire. Dopo ogni pasto si doveva rigovernare, lavando  piatti e pentole con l’acqua calda, al fine di ottenere una buona sgrassatura delle stoviglie. I pavimenti dovevano essere quotidianamente spazzati e lavati, oltre che tirati a lucido periodicamente. Per non parlare del bucato, che veniva fatto con cadenza settimanale e prima dell’avvento dell’acqua corrente, del gas e dell’energia elettrica, per farlo erano necessari ben due giorni di lavoro.

La ricerca della paternità delle invenzioni nel settore degli elettrodomestici non è però semplice, specialmente se la storia è molto lunga – come in questo caso. La sua data di origine è però fissata al 1883, anno in cui a Vienna fu presentato il primo esemplare di elettrodomestico all’interno dell’Esposizione elettrotecnica. Si trattava di una spirale di platino che se riscaldata faceva bollire l’acqua in una pentola di vetro. E’ proprio da qui che si sono gettate le basi per quelle che poi sarebbero stati i bollitori, le stufe elettriche ed i ferri da stiro.

I primi elettrodomestici nelle case degli italiani

Il primo frigorifero casalingo venne messo in commercio nel 1913: si trattava di una speciale dispensa rinfrescata dal ghiaccio che, prodotto altrove, era poi inserito nell’armadio assieme al cibo. La svolta si ha nel 1930 con la sintetizzazione del Freon, usato come fluido refrigerante al posto di altri gas risultati tossici.

Nel 1913 abbiamo anche la prima lavastoviglie elettrica, ma solo nel 1924 William Howard Livens inventò una lavastoviglie ad uso domestico simile a quella moderna, capace di cambiare i metodi di pulizia delle stoviglie a livello industriale e domestico. Risalgono all’inizio del secolo anche i primi modelli di aspirapolvere e tostapane elettrici, diventati di largo consumo con il passare del tempo.

Gli elettrodomestici iniziano a diffondersi nelle case e la loro produzione si diversifica. Arrivano così prodotti che facilitano operazioni realizzabili facilmente anche senza l’ausilio degli elettrodomestici: è così che iniziano a diffondersi frullatore, friggitrice, gelatiera, affettatrice e poi piastre, bollitori, forni a microonde e macchine da caffè.

Queste invenzioni entrarono nelle case degli italiani tra la fine degli anni ’50 e gli anni ’60. Grazie al boom economico la lavatrice entrò stabilmente nelle case degli italiani. Il frigorifero invece è stato considerato una delle icone del boom economico tanto che il patron della Ignis, negli anni Cinquanta, lo definiva “l’amico di famiglia”.

L’evoluzione degli elettrodomestici nella Smart Home

Nonostante alcuni colpi di crisi economica, il settore degli elettrodomestici in Italia è uno dei più prolifici ed in Europa il Bel Paese resta uno dei maggiori protagonisti. Sono molte le aziende che progettano e offrono una vasta gamma di elettrodomestici intelligenti.

Le innovazioni e le nuove tecnologie hanno ormai travolto anche il settore degli elettrodomestici. Se prima sembrava impossibile parlare di elettrodomestici intelligenti, oggi dobbiamo rassegnarci ad una realtà sempre più digitale e connessa al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti, ridurre drasticamente i consumi energetici, igienizzare gli ambienti e sollevare dalla fatica quotidiana.

Gli elettrodomestici smart sono tutti quegli apparecchi che possiamo comandare da remoto attraverso una connessione internet. L’arrivo sul mercato degli elettrodomestici connessi è stato il primo tassello per la realizzazione del concetto di Smart Home.

Lo smartphone diventa un vero e proprio telecomando, grazie al quale è possibile far partire la lavatrice anche se non siamo in casa, programmare l’accensione del forno, della lavastoviglie e persino della macchinetta del caffè.

Quali elettrodomestici possono diventare smart?

Sono moltissimi gli elettrodomestici che possono diventare smart ed essere dotati di sensori e funzioni speciali.Ecco quali sono e come funzionano alcuni degli elettrodomestici connessi più comuni:

  • Forno smart:  possono essere programmati per comunicare ad esempio con il ricettario presente nella app e preparare in completa autonomia una determinata ricetta seguendo tutte le fasi e le temperature previste;
  • Lavatrice smart:  può essere controllata da remoto e grazie alle sue funzioni avrete la possibilità di impostare  il programma di lavaggio sulla base delle caratteristiche del bucato caricato ed ottenere i migliori risultati;
  • Asciugatrice connessa: può essere programmata, avviata e controllata da remoto. Su alcune di queste è possibile collegare l’asciugatrice alla lavatrice smart e personalizzare il programma di asciugatura;
  • Frigorifero smart: grazie alle telecamere posizionate all’interno, potrete controllare da remoto il contenuto del frigorifero in qualunque momento. Alcune app, inoltre, consigliano dove posizionare ogni alimento per conservarlo al meglio ed evitare sprechi;
  • Macchina del caffè connessa: hanno diverse funzioni che possono essere attivate da remoto. Ad esempio, si può selezionare la propria bevanda preferitae programmare la sua preparazione. Non solo, la macchina del caffè connessa, grazie all’app, vi avvisa quando il caffè o l’acqua stanno per finire.

Elettrodomestici smart: i vantaggi

Gli  elettrodomestico smart si portano dietro tutta una serie di vantaggi immediati. Ecco i più importanti:

  • Libertà di utilizzo: possiamo azionare gli elettrodomestici smart quando vogliamo, senza limiti di distanze e/o di orari;
  • Efficienza energetica e risparmio in bolletta, grazie alla possibilità di poter programmare l’avvio degli elettrodomestici in orari notturni. Questo ci consentirà non solo di avere bollette più basse, ma anche di proteggere l’ambiente;
  • Controllo dell’apparecchio connesso: è possibile controllare in modo semplice lo stato degli elettrodomestici, capire se tutto sta funzionando correttamente o se c’è qualche anomalia, al fine di intervenire tempestivamente.
  • Controllo dei consumi: con gli elettrodomestici smart abbiamo sempre sotto controllo quanta energia si sta consumando;
  • Ottimizzazione delle risorse: con un frigorifero smart, ad esempio, possiamo sapere in qualsiasi momento quanti e quali alimenti abbiamo in casa, vedere cosa manca e ottimizzare i tempi al supermercato, riducendo ovviamente anche gli sprechi

Fonti:

https://www.treccani.it/enciclopedia/i-bianchi-la-tecnologia-in-cucina_%28Il-Contributo-italiano-alla-storia-del-Pensiero:-Tecnica%29/

https://inchiostrovirtuale.it/elettrodomestici-storia-curiosita

https://inchiostrovirtuale.it/elettrodomestici-la-storia-continua/

https://inchiostrovirtuale.it/elettrodomestici-storia-curiosita/

https://noemalab.eu/org/sections/stuff/download/terminesi_eletrodomestici_intelligenti.pdf

https://tg24.sky.it/tecnologia/approfondimenti/elettrodomestici-innovativi

https://casa.engie.it/magazine/elettrodomestici-smart

https://www.siemens-home.bsh-group.com/it/inspiration/blog/elettrodomestici-smart-cosa-sono

TOP ENGINEER © Copyright 2020

VARCO SRL - Sede legale: BOLOGNA (BO) Via Lidice 8, CAP 40139 | CF e N.Iscr. al Registro Imprese di Bologna: 03784161204 | N. REA: BO - 546056

INVIA LA TUA CANDIDATURA

Battery/Hybrid Control Engineer

Ruolo:

 Battery/Hybrid Control Engineer for Ferrari spa

System Platform:

  • HEV
  • PHEV (Plug-in)
  • EV

We are looking for an individual to join our team of dedicated engineers to develop, implement and debug advanced controls and observers for High Voltage Battery and Hybrid Energy Management applications. This person will be highly motivated, able to analyze and create complex models and simplify it in order to design the best controller possible. This person will work collaboratively with many groups of application, simulation, and software engineers. Responsibilities Validate on real measurement of model build from simulation engineers. Design different type of automated controls in order to guarantee the limit operation condition. All this controls are involved in a larger system: the entire vehicle, so all the interaction between components must be take into account.

All the implemented logics must be tested in MIL (Model-In the –Loop) SIL (Software- In the –Loop) by the candidate. Support for the software and application engineers is needed to finish the test in HIL (Hardware- In the – Loop) and directly on the test bench or inside the vehicle.

The candidate should be able to suggest innovative solutions to improve the entire system performance or simplify the current state of art of the different strategy implemented by the Hybrid Control group.

Requirements:

  • > 1+ years of MATLAB/Simulink development.
  • > 1+ years of experience in development of advanced automatic controls. C coding and MISRA knowledge.
  • Preferred Qualifications:
  • MS or PhD in Engineering, automation, electrical, electronic preferred.
  • One-plus (1+) years engineering experience in battery system control/estimation or electric machine controls.
  • Excellent technical skills in engineering, mathematics, and numerical methods.
  • Record of innovation is desirable: invention disclosures, patents, technical publications. Knowledge of the main tool for application and SW testing in automotive (Inca, DSpace).
  • Experience in electrical, thermal measurement including verification of measurement precision/tolerance.

Permanent Contract : full time

System integration per Whirlpool


TOP-ENGINEER è alla ricerca di Laureati in Ingegneria Elettronica, Elettrica, Informatica, Meccatronica e dell’Autoveicolo con almeno un esperienza di almeno 1 anni di lavoro per la sede di Cassinetta(VA)

RESPONSABILITA’:

  • Organizzare e controllare l’attività di ottimizzazione dei componenti elettrici/elettronici;
  • Verificare le anomalie di produzione del componente e verificarne la possibile soluzione con il team ed il proprio responsabile;
  • Collaborare al meglio con il gruppo per risolvere anche le piccole problematiche di produzione;
  • Perseguire gli obiettivi dell’azienda di cost reduction;
  • Raccogliere dal supervisor i dati per le ottimizzazioni del componente e portare avanti le modifiche richieste con l’utilizzo dei reparti di R&D;
  • Collaborare alla stesura delle modifiche, e far realizzare il prototipo per capire se la modifica è migliorativa o no;
  • Presentare un report sulla attività lavorative svolte con frequenza mensile;
  • Trasferire al gruppo di lavoro tutte le informazioni necessarie per completare le attività e comprendere le motivazioni degli errori svolti.


REQUISITI:

  • Esperienza minima di lavoro 1-2 anni;
  • Conoscenza componentistica elettrica/elettronica;
  • Disponibilità al trasferimento nella zona di lavoro;
  • Capacità di imparare velocemente e di mettersi in gioco;
  • Capacità di problem-solving, valutazione dei risultati raggiunti, pianificazione delle attività con largo anticipo e analisi dei dati in autonomia;
  • Spiccata capacità organizzativa;
  • La conoscenza della lingua inglese è obbligatorio;


La posizione è full time.

Il tipo di contratto e di retribuzione saranno proposti in linea alle caratteristiche del candidato.